Digital Music Forum

MONITORARE L’ INDUSTRIA MUSICALE NAZIONALE

Il Digital Music Forum coinvolge l’industria musicale nazionale ed è un incontro completamente dedicato al mondo musicale contemporaneo ed è l’unico appuntamento in Italia in cui i principali players del settore musicale fanno il “punto” sull’andamento del mercato musicale e di tutte le economie e le tendenze imprenditoriali ed artistiche ad esso connesse.

La trasformazione digitale nell’industria musicale, il grande sviluppo dello streaming e la diffusione di brani musicali attraverso i social network sono solo alcuni dei temi al centro del Digital Music Forum, che apre la possibilità di un confronto sull’intero comparto musicale e i nuovi canali digitali.

La possibilità di accogliere intorno allo stesso tavolo di discussione docenti, studenti ed esperti del settore ed i maggiori rappresentanti del mercato musicale nazionale e delle nuove tecnologie applicate alla musica che hanno affrontato e gestito la rivoluzione del mondo musicale contemporaneo, apre uno spazio di profonda riflessione rispetto a quanto si muove sul mercato e sullo scenario che si proietta per il futuro.

Grazie alla collaborazione tra il Presidente della CMC, Ferdinando Tozzi, ed il Presidente della Fimi, Enzo Mazza, il Digital Music Forum da Milano è transitato a Napoli, quale esempio concreto di ciò che la CMC intende fare per la valorizzazione del territorio campano. Uno degli obiettivi del convegno, infatti, è quello di indurre una riflessione su una chiara lacuna – e sulle eventuali modalità per colmarla: la pressochè totale assenza di flussi turistici in Campania collegati alla musica, così come la pressoché totale assenza, se non per eventi prevalentemente sporadici e senza una ricaduta reale, di valorizzazione dei beni culturali della Campania attraverso la musica.

Momento centrale del confronto sono le relazioni del Presidente Fimi che presenta il Digital Music Report, la pubblicazione annuale che racconta nel dettaglio lo stato dell’industria musicale a livello globale, con una particolare attenzione all’innovazione e le soluzioni proposte dal versante digitale. http://www.fimi.it/dati-mercato.

Dopo anni di “crisi” il settore musicale ha ritrovato un nuovo equilibrio: il mercato discografico italiano nel 2016 segna una fase di stabilita con il +0.4% (Deloitte per FIMI) dopo l’incremento del 21% dell’anno precedente, fotografando un trend positivo. Sempre più rilevante è sicuramente il mercato digitale ed in particolare, lo streaming, che cresce ancora del 30% vedendo aumentare soprattutto gli utenti premium (+40% per lo streaming in abbonamento).

I dati, apparentemente in contrasto tra loro, raccontano la nuova identità di un settore che è fortemente mutato negli ultimi anni e che cerca di reinventarsi continuamente per sviluppare modelli e processi nuovamente validi e durevoli. Un settore che si afferma come esempio di benchmark per l’intero comparto culturale in Italia e che pone quindi di fronte a nuove sfide.

Infatti si è assistito in questi anni ad una forte richiesta di musica (dal vivo con il proliferare di tutta una nuova serie di attività spesso piccole e piccolissime sparse su tutto ‘il territorio’ nazionale, così come etichette discografiche e tutto il relativo indotto nonché all’esigenza di effettuare una attività di valorizzazione, di circuitazione e di sviluppo delle migliori professionalità (produttive, dei promoter, tecniche ed artistiche) e delle proposte musicali che spesso per le caratteristiche stesse del mercato stentano a trovare la possibilità di potersi esibire dal vivo al di fuori dei propri circuiti spesso locali.

Si avverte la necessità di modalità di incrocio quindi fra “domanda” e “offerta” che riteniamo possa essere di grande beneficio soprattutto per le attività più giovani e tecnologiche. E’ ovvio, necessario e fondamentale, quindi, fare sistema tra le imprese e le istituzioni culturali per incentivarne la crescita, sociale ed imprenditoriale del settore della musica, della discografia e del relativo indotto in senso lato per creare un substrato fertile adatto ed aperto a chiunque voglia realizzare progetti musicali come produzioni fonografiche, digitali, e live sul territorio.

PRESS AREA


Facebook

AREA RISERVATA

Contatto rapido